Pettorina o collare Cosa è meglio per il mio cane – e per me?

10.10.2018

Tutti i proprietari di cani se lo sono chiesto, sia chi è alle prese con il suo primo cane, sia i proprietari più navigati, quando arriva in casa un nuovo cane che con la sua energia fa sembrare un pigrone il suo predecessore (che magari non ha mai indossato la pettorina). 

In questa guida troverai elencati i vantaggi e gli svantaggi delle pettorine e dei collari, oltre a tanti consigli utili relativi a un argomento che suscita sempre accese discussioni tra i proprietari di cani.

Quando andavo al centro di addestramento per cani, una ventina d’anni fa, non c’era un solo cane che indossasse la pettorina. E durante l’addestramento, come sappiamo, il cane sciolto che non risponde al comando "qui", viene rimproverato in questo modo:

L’addestratore va dal cane, lo aggancia al guinzaglio, torna nel luogo in cui l'hai chiamato per la prima volta e lo tira a scatti, ripetendo a ogni scatto il comando "qui". Poi continua a trascinarlo fino a tornare al punto di partenza.

„Che orrore!” penserai. Condivido.  

Ma 20 anni fa molti cani andavano in giro anche con il collane con gli spuntoni. E le persone che mettevano ai loro compagni collari del genere erano considerate comunque grandi amanti dei cani. Molti animali hanno dovuto sopportare gli spuntoni intorno al collo quando tiravano o quando i loro padroni, per educarli, li rimproveravano strattonandoli al guinzaglio. 

Secondo una Wikipedia, l'uso del collare a spuntoni in Italia non è espressamente vietato, ma in alcuni casi il suo utilizzo può essere punito con una multa fino a 25.000 €, secondo la legge sulla tutela degli animali. Una recente proposta di legge vorrebbe sancire il divieto in Italia di utilizzare, cedere, importare e vendere sul territorio nazionale collari con le punte, pena la reclusione da tre mesi a tre anni e una multa da 3.000 a 50.000 €. Inoltre, l'uso di collari spuntonati o a strozzo di qualsiasi forma è vietato in numerosi regolamenti relativi alle attività sportive per cani. Molti club ne proibiscono espressamente l'uso.  

Fortunatamente, di collari con gli spuntoni non se ne vedono più in giro attualmente, ma sempre più cani indossano pettorine, motivo per cui vale la pena dare un'occhiata ai pro e ai contro dei vari modelli disponibili. Una precisazione necessaria: se il tuo cane tira quando è al guinzaglio, si tratta un problema di educazione che non si può risolvere mettendogli una pettorina piuttosto che un collare! 

Vediamo ora una panoramica dei diversi modelli di pettorine.

Tra quali tipi di pettorine è possibile scegliere?

Pettorina norvegese 

La pettorina norvegese ha una fascia orizzontale che passa sul torace del cane e si congiunge alla fascia che gli passa intorno al busto. Quest’ultima si allaccia dietro le zampe anteriori. Molti modelli di pettorina norvegese dispongono anche di una maniglia sul dorso, con la quale è possibile trattenere il cane. 

Vantaggi:

  • Il più grande vantaggio di questa pettorina è la facilità con cui si indossa. Basta farla passare sopra la testa del cane e allacciare la fascia che passa intorno al busto. Fatto! 
  • Molti cani indossano più comodamente la pettorina norvegese perché, al contrario di altri modelli, non ha fasce che passano tra le zampe anteriori. 

Svantaggi:

  • Alcuni cani trovano scomoda la fascia orizzontale che passa sul torace. 
  • Per un cane non è troppo difficile liberarsi di questa pettorina. Usala con cautela se hai un cane particolarmente energico o irrequieto.  

Pettorina imbottita 

Questa pettorina ha una struttura molto simile a quella della pettorina norvegese, ma la fascia posteriore è più larga e ricorda una sella.  

Vantaggi:

Ha gli stessi vantaggi di quella norvegese. 

Svantaggi:

La pettorina deve adattarsi perfettamente al cane e non deve ostacolarlo nella zona delle scapole. Se la fascia posteriore preme, risulterà molto scomoda e può causare problemi come pelo infeltrito e indolenzimenti. 

Pettorina ad H 

Come suggerisce il nome, questa pettorina ha una struttura a forma di H. Presenta una fascia che passa lungo la spina dorsale, con altre due fasce collegate. Quella anteriore passa intorno al collo, quella posteriore intorno alla gabbia toracica. Entrambe sono collegate da una cinghia.

Vantaggi:

Grande libertà di movimento. 

Svantaggi:

Per chi non è molto esperto, agganciare questa pettorina può risultare complicato e richiedere tempo e attenzione. Ma è giusto così, perché la fascia anteriore non dovrà in nessun caso premere sulla trachea.

Cosa considerare nella scelta di una pettorina? 

Prima di scegliere tra i diversi modelli, devi decidere quale sia il materiale più adatto per il tuo cane. 

Materiali

I più utilizzati sono il nylon o la pelle. La pelle ha il vantaggio di avere un aspetto spesso più elegante, il che però di solito significa anche prezzi più alti. E ha bisogno di un’adeguata manutenzione per durare nel tempo. Se il tuo compagno va spesso a nuotare mentre indossa la pettorina, ad esempio, la pelle non è una buona scelta. Il nylon è più facile da pulire e di solito è anche più economico. 

Vestibilità 

La pettorina va posizionata correttamente, altrimenti con un uso prolungato il tuo amico a quattro zampe rischia danni alla salute. Per questo, le pettorine che possono essere regolate a seconda delle dimensioni del cane sono le più indicate. 

Per trovare la taglia giusta per il tuo cane, avrai bisogno di prendere due misure: quella della circonferenza del torace - che si misura appena dietro le zampe anteriori – e quella della circonferenza del collo. Se il tuo cane dovesse aver bisogno di una taglia intermedia, è sempre consigliabile scegliere la più grande tra le due e successivamente adattare manualmente la pettorina. 

Lavorazione

Come succede con tante altre cose, di solito non è una grande idea comprare una pettorina che al supermercato è in super sconto, perché probabilmente non durerà molto a lungo. Oltre a una valida lavorazione, è importante accertarsi che tutte le fasce della pettorina siano sufficientemente larghe e imbottite. E – molto importante! – che la loro lunghezza sia regolabile. Come nel caso di tutte le pettorine Happilax.   

Collare o pettorina

Come accennato in precedenza, se il cane tira al guinzaglio si tratta di un problema educativo che non si risolverà se indosserà una pettorina al posto del collare o viceversa. Vale però una regola per entrambi: devono calzare bene, altrimenti rischieranno di ferire il cane.

Oltre alle preferenze personali, ci sono dei motivi oggettivi per cui un cane dovrebbe indossare un collare o una pettorina. Con un collare, avrà molta più libertà di movimento rispetto a una pettorina.

L'argomento principale contro i collari è che la laringe rischia di essere compressa o addirittura ferita da un forte strappo al guinzaglio. Questo è vero solo in parte. La laringe del cane si trova nel punto in cui la testa si unisce al collo. Ciò significa che un collare si trova solitamente sotto la laringe, se è stato applicato correttamente. In genere la laringe rischia di essere ferita solo se si strattona con molta forza il guinzaglio verso l'alto o lo si agita violentemente quando il cane tiene la testa bassa.

I muscoli della gola del cane sono di solito molto più forti di quelli degli umani, quindi molte razze di cani possono portare il guinzaglio meglio di quanto potremmo ipoteticamente fare noi, anche se sono abituati a tirare. Le eccezioni sono costituite da cani molto piccoli, come il maltese o il chihuahua. Per queste razze è consigliato l’uso della pettorina. 

Scegli la pettorina rispetto al collare se il tuo cane: 

  • Viene da un canile e deve abituarsi alle persone 
  • È pauroso o aggressivo 

Questo perché di solito risulta più semplice trattenere un cane che indossa una pettorina, per la sua sicurezza e quella altrui. Inoltre, molti cani riescono a liberarsi facilmente dal collare. 

La pettorina è consigliata anche nel caso avessi un cane molto agile e giovane, che è pieno di energia, al quale bisogna insegnare che non può saltare costantemente di qua e di là, o scattare a correre solo perché ha puntato qualcosa di interessante.

Conclusione

Pettorina o collare - ogni proprietario deve scegliere secondo il proprio gusto. In generale, possiamo dire che scegliere la pettorina è una buona idea se il cane appartiene a una razza molto piccola, o se proviene da un canile e non è ancora abituato alle persone. 

Accertati sempre che la pettorina sia di buona fattura. Le varie fasce devono essere regolabili, in modo da poterla adattare al meglio al cane. E tutte le zone critiche in cui potrebbe causare sfregamenti devono essere ben imbottite.

CONSIGLIO: La pettorina è utile anche nel caso in cui il cane non viaggi in auto con un trasportino, ma sia allacciato alla cintura di sicurezza. Happilax offre anche una cintura specifica per l’uso in auto.

Inserisci commento